Info & Booking +39 095 89 97 140

[:en]GENERAL TERMS AND CONDITIONS OF SALE CONTRACTS FOR TOURIST PACKAGES

1. APPLICABLE LAWS

According to the Directive (EU) 2015/2302 of the European Parliament and of the Council of 25 November 2015 on package travel and linked travel arrangements (transposed in Italy with Legislative Decree  n.62 of 21 May 2018) amending Regulation (EC) n. 2006/2004 and Directive 2011/83/UE of the European Parliament and of the Council and repealing Council Directive 90/314/EEC. Directive (EU) 2015/2302 link: https://eur-lex.europa.eu/eli/dir/2015/2302/oj  / Leg. D. 62/18    http://www.gazzettaufficiale.it/eli/id/2018/06/06/18G00086/sg 

The contract for the sale and purchase of the tourist package, whether having as its subject matter services to be provided in Italy or abroad, is governed by the “Tourism Code” (Legislative Decree 23.5.2011 no. 79 – Annex I, Articles 32 – 51) and, if and when applicable, by Law 27/12/1977 No. 1084 (Ratification and implementation of the International Convention on Travel Contracts (CCV) signed in Brussels on 23.4.1970) and by Legislative Decree 6.9.2005 no. 2006 (“Consumer Code”).
The contract  is also governed by these General Terms and Conditions, by the clauses indicated in the catalogue, in the information leaflet and in the travel documentation delivered to the customer.
The description of the tourist package forming the subject matter of the contract is contained in the catalogue and in the information leaflet.

2. DEFINITIONS
For the purpose of this contract the following definitions apply:
a)  travel organiser: the entity which undertakes to provide tourist packages to third parties in exchange for a flat-rate price, realising the combination of elements indicated in Article 34 of Legislative Decree 79/2011, or offering the tourist, also through a remote communications system, the possibility to realise and purchase this combination independently;
b)  intermediary: the entity who, also not professionally and without earning a profit, sells or undertakes to procure for third parties tourist packages realised pursuant to Article 34 of Legislative Decree 79/2011 in exchange for a flat-rate price, or individual, separate tourist services;
c)  tourist: the buyer, the concessionary of a tourist package, or any other person even if still to be appointed, provided that this person satisfies all the required terms for the fruition of the service, on behalf of whom the principal contractor undertakes to purchase a tourist package without remuneration.
The organiser may sell tourist packages either directly or through a seller or through an intermediary.

3.TRAVEL ORGANISER
The tourist package forming the subject matter of the contract is organised GOINSICILY by SICILY ACTION SRL (hereinafter simply referred to as the “organiser”), with Registered Office in San Giovanni la Punta(CT) at Via Roma 114, telephone +390958998743 Fax +390958880193 VAT IT05304190878, with Authorisation from the Sicilian Region no. D.D.S. n° 3451S7 issued on 16 December 2016. GoinSicily is covered by civil and professional liability multi-risk insurance policy no. 77716074 taken out with the insurance company Allianz-
This catalogue is valid from 1 January to 31 December.  The organiser reserves the right, in any case, to make changes to it in relation to factual circumstances or legislative amendments.

4. DEFINITION OF A TOURIST PACKAGE
Pursuant to Article 34 of Legislative Decree 79/2011, tourist packages comprise travel, holidays, package tours, tourist cruises,  resulting from the combination, realised by any party and in any way whatsoever, of at least two of the following elements, sold or offered for sale at a flat-rate price:  a)  transport; b)  accommodation; c)  tourist services, not accessory to transport or accommodation, which constitute, for the satisfaction of the recreational requirements of the tourist, a significant portion of the tourist package.

5. SALE CONTRACT OF A TOURIST PACKAGE
The tourist has the right to receive a copy of the sale contract  of the tourist package, drawn up in written form and signed by the organiser or seller. The contract contains the following elements:
a)  destination, duration, starting and ending date, where periods of stay are involved, the length of the same with relevant starting and ending dates;
b)  name, address, telephone number and details of the authorisation to practise of the organiser or intermediary signing the contract;
c)  price of the tourist package, regulations for its revision, duties and taxes on landing, disembarkation or boarding services in ports and airports and any other expenses charged to the tourist;
d)  the amount, up to a maximum of twenty-five percent of the price, to be paid on booking, and the deadline for the payment of the balance; the aforementioned amount is paid by way of a deposit but the effects described in Article 1385 of the Italian Civil Code are not produced if withdrawal depends on unexpected circumstances that are not attributable to a given party or that are justified by serious non-performance on the part of the other party;
e)  details of the mandatory insurance cover and of any other policies agreed upon with the tourist;
f)  the means, characteristics and categories of transport to be used, the dates, times and points of departure and return, type of place assigned;
g)  where the package also includes air transport, the name of the carrier and any non-compliance with the regulations of the European Union;
h)  where the tourist package includes hotel accommodation, its location, its tourist category, degree of comfort, its suitability to accommodate disabled persons, and its main features, its compliance with the rules of the Host Member State concerned and the meal plan;
i) itinerary, visits, excursions or other services which are included in the tourist package, including the presence of tour leaders and tourist guides;
l)  the deadline for informing the tourist in the event of cancellation of the trip due to failure to reach the minimum number of participants required;
m)  specific agreements regarding travel arrangements expressly reached between the organiser or the intermediary and the tourist at the time of booking;
n)  any expenses charged to the tourist for transferring the contract to a third party;
o)  period within which the tourist must present any claims concerning non-performance or improper performance of the contract;
p)  period within which the tourist must communicate his choice regarding the amendments to the contractual conditions referred to in Article 41 of Legislative Decree 79/2011.
Possession of the contract document is indispensable for applying, should the need arise, to the Guarantee Fund indicated in Article 21 of these General Terms and Conditions of Sale Contracts.

6. COMPULSORY INFORMATION – TECHNICAL FORM
The organiser is duty bound to include in the catalogue, or in the out-of-catalogue programme, a technical form (also in electronic format or  transmitted by remote electronic means) containing the following details:
• details of the organiser’s administrative authorisation;
• details of the civil liability insurance policy;
• time period of validity of the catalogue or of the out-of-catalogue programme or of the customised trip;
• procedures and conditions for substitution and transfer of the contract (Article 39 of the Consumer Code);
• change of reference  for the purpose of price, day or currency adjustments (Article 40 of the Tourism Code).
Moreover the organiser shall inform tourist(s) of the identity of the actual carrier(s) within the time and manner foreseen by  Reg. EC 2011/2005.
The organiser shall supply the tourist with all the information detailed in Article 37 of the Tourism Code.
When the contract is stipulated close to the departure date, the indications referred to in Article 37. paragraph 1 of the Tourism Code will be provided at the moment in which the contract is stipulated.
Pursuant to Article 32, paragraph 2, of the Tourism Code, in the event of remote contracts or contracts stipulated away from the business premises, the organiser reserves the right to communicate in writing the inexistence of the right of withdrawal provided for by Articles 64 et seq. of Legislative Decree  206/2005 (Consumer Code

7. INFORMATION LEAFLET
The organiser will provide the tourist with the information leaflet relevant to the travel package containing:
a)  the destination, the means, type and category of transport used;
b)  the accommodation in hotel or other type of lodging, exact location with particular regard to the distance from the main tourist attractions of the place, the class or degree of comfort and the main features with particular regard to the quality standards offered, the approval of the said accommodation and its classification by the Host Country;
c)  the meal plan;
d)  the itinerary;
e)  general information applicable to the citizens of a Member State of the European Union as regards passport and visa, with indications on the period required for issue, as well as health obligations and relative formalities to be carried out for the  conducting of the trip and relative period of stay;
f)  the amount or percentage of the price to be paid by way of deposit and the deadlines for settling the balance;
g)  an indication of the minimum number of participants required for the package trip to take place and of the deadline within which the tourist must be informed of the cancellation of the tourist package;
h)  the terms, the methods, the party in relation to whom the right of withdrawal is exercised in accordance with Articles 64 to 67 of Legislative Decree no. 206 of 6 September 2005, in the event of a contract stipulated away from the business premises, or a remote contract;
i)  details of the mandatory insurance cover, of any other optional insurance policies to cover the expenses borne by the tourist for the cancellation of the contract or for repatriation in the event of accident or illness, in addition to any further insurance policies taken out by the tourist in relation to the contract.
The information contained in the leaflet binds the organiser and the intermediary in relation to their respective liabilities, unless the changes in the conditions indicated therein are transmitted in writing to the tourist prior to the stipulation of the contract or agreed between the contracting parties by means of a specific written agreement, subsequent to stipulation.
The information and the illustrative materials published in electronic format or transmitted by remote electronic means have the same validity as the information leaflet.

8. BOOKING
Bookings are made at the organising company’s Registered Office at Via Roma 114, 95037 San Giovanni La Punta + 390958998743 , fax +398880193 , e-mail: [email protected], [email protected], [email protected], [email protected]
The booking request must be drawn up on the specific form which may be electronic, filled in throughout and signed by the customer and sent either by e-mail or by fax.
Acceptance of bookings will be deemed to have been effected, with consequential conclusion of the contract, only when the organiser sends confirmation (also by remote electronic means) to the customer, possibly via the selling travel agency.
Any indications relating to the tourist package not contained in the contractual documents, in the catalogue or in other written forms of communication, will be provided by the organiser in normal fulfilment of the obligations imposed on it, in good time before the start of the trip.
Acceptance of bookings by the organiser will be subject to availability of places.
The organiser reserves the right not to effect the trip if the minimum number of participants, which may be indicated in the catalogue, is not reached, informing the traveller in writing at least twenty days in advance of the scheduled departure date.

9. PAYMENTS
Unless otherwise provided for in the Special Conditions governing individual tourist packages, a payment must be made by way of deposit on the booking representing 25% of the price of the tourist package. The balance must be paid at least 7 days prior to departure or contemporaneously with the booking if this is made during the period of 20 days prior to the departure date.
Failure to make the payment of the balance of the price of the tourist package within the due date constitutes an express termination clause according to which the organiser will be entitled, by virtue of this very fact, to consider the contract automatically terminated and to demand that the tourist pay a penalty equivalent to 100% of the price of the package.

10. PRICE
The prices of the tourist packages published in the catalogue are expressed in Euros and have been calculated on the basis of the hotel rates and costs in force in the month of October 2014, in accordance with the contracts entered into by the organiser with the carriers and suppliers.
The price of the tourist package is determined in the contract, with reference to the information as stated in the catalogue or in the information leaflet and any subsequent updates to the same that may have taken place.
Revision of the sale price of the tourist package agreed between the parties is admissible up to 20 days prior to the trip, as a result of a variation in the cost of transport, fuel, duties and taxes such as those for landing, disembarkation or boarding in the ports and airports, or in the exchange rate applied.
For such variations, reference shall be made to the above mentioned costs and exchange rates applicable on the date of stipulation of the contract.
An upward revision cannot in any case exceed 10% of the original price.
If the increase in price were to exceed the percentage stated in the previous paragraph, both parties would have the right to withdraw from the contract, following reimbursement of the amounts already paid to the other party.
The price may not, in any case, be increased in the twenty days preceding departure.

11.  AMENDMENT OR CANCELLATION OF THE TOURIST PACKAGE BEFORE DEPARTURE
Should the organiser need to modify one or more parts of the contract in a significant manner prior to departure, it shall immediately inform the tourist by written communication, stating what the changes are and the consequent price variations.
If the tourist does not accept the modified proposal referred to in the above paragraph, he has the right to withdraw from the contract without having to pay a penalty and will be entitled to the treatment provided for in Article 42 of Legislative Decree 79/2011.
The tourist will communicate his choice to the organiser or to the intermediary, in writing, within two working days of receipt of the written communication referred to in paragraph 2.
Similarly, the tourist may exercise the rights provided for above even when the cancellation is due to failure to reach the minimum number of participants foreseen in the catalogue or in the out-of-catalogue programme, or due to unforeseeable events or cases of force majeure affecting the tourist package purchased.
If, following departure, an essential part of the services stipulated in the contract cannot be supplied, the organiser shall provide alternative solutions for the continuation of the scheduled trip without extra charges of any kind for the tourist or, alternatively, it shall reimburse to the latter the difference between the services originally envisaged and those effectively provided, without prejudice to compensation for any damage that the tourist can prove to have suffered.

12. WITHDRAWAL OF THE TOURIST
The tourist may withdraw from the contract without the application of a penalty in the following cases:
• increase in the price referred to under the preceding Article 10 of more than 10%;
• the amendment to a significant extent of one or more elements of the contract which may be objectively considered as of fundamental importance for the purposes of the enjoyment of the tourist package proposed by the organiser as a whole following the stipulation of the contract itself but prior to departure and not accepted by the tourist.
In the cases referred to above the tourist will have the following alternative rights:
• to opt for an alternative tourist package, without increase in price, or for the return of the excess price, should the second tourist package be of inferior quality to the first;
• to be refunded only that part of the price already paid. Such refund shall be effected within seven working days from the moment of receipt of the request for reimbursement.
The tourist will be required to communicate his decision (acceptance of the change or withdrawal) within and no later than two working days from the moment of receipt of the notice of change or price increase. In default of express communication within the above time limit, the proposal effected by the organiser will be deemed to have been accepted.
No compensation will be due, on the other hand, when the tourist package is cancelled due to failure to reach the minimum number of participants required and the tourist has been informed in writing at least twenty days prior to the scheduled departure date, or alternatively due to force majeure, with the exception, in both cases, of overbooking.
Save as may be provided otherwise in special conditions, any tourist withdrawing from the contract prior to departure and not falling within the cases governed by these general conditions and by Legislative Decree 79/2011, will be charged – apart from the initial deposits already paid – the specific individual handling costs of the dossier, payment for insurance cover already requested (if any) at the time of stipulation of the contract or for other services already rendered and the penalties calculated according to the following percentages on the amount of his participation price, determined on the basis of the number of days prior to the departure date the communication was received (the calculation of the number of days does not include the date of the withdrawal –this must be received on a working day prior to the departure), if not agreed differently in our offer via e-mail:
• from 59 to 31 days: 10% for all trips and stays;
• from 30 to 21 days: 25% for all trips and stays;
• from 20 to 8 days: 50% for all trips and stays;
• from 7 to 4 days: 75% for all trips and stays;
• from 3 to 0 days: 100% for all trips and stays
No reimbursement will be available for anyone not turning up for departure or withdrawing during the trip itself. Similarly, no reimbursement will be made to anyone unable to make the journey due to inadequate personal or travel documents.
In the case of pre-established groups, penalties shall be agreed upon on a case by case basis when stipulating a contract.

13. CHANGES REQUESTED BY THE CUSTOMER
Any changes requested by the customer when the booking has already been made will not be binding for the organiser, who may decide at its own discretion whether or not to accept them.
In any case, a request for changes by the customer will entail a fixed charge of not less than € 20 for administration costs for changes relating to: place of departure, hotel services, the hotel itself, reduction in the duration of the stay, hiring and miscellaneous costs, departure date.

14. SUBSTITUTIONS – TRANSFER OF THE CONTRACT
The tourist may have himself replaced by a third party provided that the said party meets all the requirements for using the service, in the relations deriving from the contract, by communicating in writing to the organiser or the intermediary at least four working days before the departure date, that he is unable to use the tourist package and providing all the details of the transferee.
The transferor and the transferee shall also be jointly liable towards the organiser or the intermediary for the payment of the price and of any further expenses deriving from the transfer.
The transfer will only be possible if the transferor or the transferee reimburses to the organiser all the additional expenses incurred in order to effect the substitution which shall be quantified prior to the transfer.
The transferee must meet all the requirements for using the service and, in particular, must possess all the prerequisites related to passport, visas, and health certificates, and on condition that the services forming the subject matter of the contract, or those offered in substitution of the same can still be provided following a substitution.
Any further terms and formalities regarding substitution may be indicated in the information leaflet.

15. TOURIST OBLIGATIONS
During the preliminary meetings and, in any case, before the signing of the contract, Italian citizens are given general information in writing – updated to the date of publication of the Catalogue – concerning the health requirements and documentation needed to go abroad, in accordance with the terms laid down in Legislative Decree 79/2011.
Foreign citizens shall obtain similar information from their diplomatic representatives in Italy and/or official Government channels.
In all cases the tourists shall, before departure, check the latest update with the competent authorities (for Italian citizens at the local Questura (Police Headquarters) or the Ministry of Foreign Affairs on the sitewww.viaggiaresicuri.it or the Telephone Switchboard No. +39-06-491115) in order to comply with their guidelines before departure.
In the absence of such verification, the seller or organiser shall have no responsibility for the non-departure of one or more tourists, due to lack of, or irregularities in, the documents required for travelling abroad. Tourists shall inform the seller and the organiser – under their own responsibility, also as regards the exactness and truthfulness of the information and data supplied – of their citizenship and, at the time of departure, they must be certain that they  possess the vaccination certificates, their own passport and any other valid document necessary to enter the countries included in the tourist package, including entry and transit visas, and any health certificates or health and insurance policies that may be required.
Finally, in order to evaluate the health and security status of the countries to be visited and thus the effective usability of the services purchased or to be purchased, the tourist shall obtain (utilising the sources indicated above) the official general information available at the Ministry of Foreign Affairs, which specifically indicates whether travel to the destinations is formally not advisable. Tourists shall also adhere to the normal rules of prudence and diligence and to those specific rules in force in the countries to be visited, as well as to all the information supplied by the organiser and the rules, administrative or legal instructions pertaining to the tourist package.
Tourists will be liable for any damage which the seller and/or the organiser may suffer also as a result of failure to comply with the above mentioned obligations.
The tourist is, moreover, bound to supply the organiser with all documents, information and other elements in his possession which may be useful to the latter in exercising the right of subrogation against third parties responsible for the damage (Article 48 of Legislative Decree 79/2011) and he is liable towards the organiser should he obstruct the latter in the exercising of its right of subrogation.
At the time of booking, the tourist shall also inform the organiser in writing of any particular personal requests, which may form part of a specific agreement, relating to travel arrangements, provided that they can be carried out. The tourist must always inform the seller and the organiser of any special needs or conditions (pregnancy, food allergies, disabilities etc.) and clearly specify the request for particular personalised services.

16. HOTEL CLASSIFICATION
The official classification of hotels is provided in the catalogue or in other informative material only on the basis of the express and formal indications provided by the competent authorities of the place in which the service is provided. In the absence of official classification recognised by the competent Public Authorities to which the service refers, the organiser reserves the right to provide its own description of the accommodation structure in the catalogue or brochure, in order to allow the tourist to evaluate it and consequently accept it.

17. LIABILITY REGIME
Without prejudice to the rights of the tourist in cases of withdrawal or cancellation of the service pursuant to Article 42 of Legislative Decree 79/2011, in the event of the total non-performance or improper performance of the obligations taken on with the sale of the tourist package, the organiser and the intermediary are bound to pay compensation for damage, each according to its respective liabilities. Failure to maintain the quality standards of the service promised or published is considered as being improper performance.
The organisers or intermediaries using other service providers are, in any case, bound to compensate the damage suffered by the tourist, reserving the right to take action, in turn, against the former.
Injury deriving to persons as a result of non-performance or improper performance of the services making up the tourist package is indemnifiable according to the regulations laid down by the international conventions to which Italy or the European Union adhere, which govern the individual services included in the tourist package, as  implemented in the Italian legal system.
The right to compensation for damage becomes statute-barred three years after the date of the tourist’s return to the place of departure; this term is reduced to eighteen or twelve months in cases concerning non-performance of the transport services included in the tourist package for which Article 2951 of the Italian Civil Code applies.
In the case of damage other than personal injury deriving from the non-performance or improper performance of the services included in the package, the organiser will be bound to provide compensation, if its responsibility is proven, to an extent that shall not, however, exceed the minimum limits set down by the international conventions that govern the services involved in the tourist package and by Articles 1783 and 1784 of the Italian Civil Code.
The organiser and the intermediary will be released from the liabilities referred to in the previous paragraphs when the non-performance or improper performance of the contract is attributable to the tourist or derives from the conduct of a third party of an unpredictable or inevitable nature or has been caused by an unforeseeable event or by force majeure.
The organiser or intermediary will make prompt efforts to find appropriate solutions to permit the tourist to proceed with the trip, without prejudice, in all cases, to the right to compensation for damage in the event of the improper performance of the contract being attributable to the latter.

18. CLAIMS
Any failures in the performance of the contract must be reported by the tourist by means of the timely presentation of a written complaint, so that the organiser, its local representative or tour guide may proceed to provide a timely solution.
The tourist may also make a claim by sending a letter by registered mail, or by another method that guarantees notice of receipt, to the organiser or the intermediary within ten working days of the date of return to the place of departure.

19. INSURANCE AGAINST COSTS OF CANCELLATION OR FOR REPATRIATION – VARIOUS INSURANCE POLICIES
While the obligation remains for the organiser and the intermediary to stipulate a suitable third party liability policy pursuant to Article 50 of Legislative Decree 79/2011, the tourist is nonetheless entitled to stipulate insurance policies which, for travel abroad, guarantee the immediate repatriation of the tourist in the event of emergencies attributable or otherwise to the behaviour of the organiser or the intermediary and which ensure that the tourist will be provided with assistance, also of an economic nature. These policies can also guarantee, in the event of insolvency or bankruptcy of the intermediary or the organiser, the reimbursement of the price paid for the purchase of the tourist package. If the costs for assistance and repatriation are sustained or paid in advance by the competent public administration body, the insurance company is obliged to refund the latter directly.
In any case, the Ministry of Foreign Affairs may request of the parties concerned the total or partial reimbursement of the expenses borne for the assistance and repatriation of persons who, in a foreign country, deliberately exposed themselves – with the exception of cases with justified reasons related to the practice of professional activities – to risks that they would have been aware of had they followed the rules of normal diligence.
The tourist is also entitled to stipulate, at the time of booking, insurance policies guaranteeing assistance, e.g. covering the costs deriving from the cancellation of the package, injury and luggage or health insurance.

20. GUARANTEE FUND
The National Guarantee Fund operates out of the Presidency of the Council of Ministers – Department for the Development and Competitiveness of Tourism, in order to allow, in the case of insolvency or bankruptcy of the seller or organiser, the reimbursement of the price paid and the repatriation of the tourist in the case of travel abroad, and in order to provide immediate economic aid in the case of enforced return of tourists from non EU countries during emergencies attributable or otherwise to the behaviour of the organiser.
Applications to the fund for reimbursement are not subject to any limitation period, except the statute-barring of the right to reimbursement.
The fund is make avail itself of the right to seek reimbursement from the defaulting party.

21. PROTECTION OF PRIVACY
The tourist hereby authorises the organiser to use and to transmit his personal data to third parties in relation to obligations connected with this contract (Legislative Decree 196/2003).

22. APPLICABLE LAW – COMPETENT COURT
The tourist package and the travel contract are governed by Italian law.
The Court of Catania will have exclusive territorial jurisdiction over any dispute arising between the Parties with respect to the validity, creation, performance, execution or termination of this Contract.

ADDENDUM TO THE GENERAL TERMS AND CONDITIONS OF THE CONTRACT OF SALE OF INDIVIDUAL TOURIST SERVICES
A) Legislative Provisions
Contracts whose subject matter is solely the offer of transport or accommodation services or any other separate tourist service which cannot be described as travel organisation contracts or tourist packages, are governed by the following provisions of the CCV:
Article 1, points 3 and 6, Articles 17 to 23, Articles 24 to 31 with respect to provisions differing from those affecting the organisation contract as well as the other agreements specifically referring to the sale of the individual services forming the subject matter of the contract.
B)  Contractual Conditions
The following clauses of the General Terms and Conditions of the Contract of Sale for Tourist Packages set out above apply to these contracts: Article 8 paragraph 1 (Booking); Article 9 (Payments); Article 15 (Tourist obligations); Article 19 (Insurance against cancellation or for repatriation).  The application of the above clauses will in no way result either in the classification of the related contracts as tourist package contracts or in the application to the same of the provisions of the Tourism Code. The references to the aforementioned clauses and the terminology used in them will be deemed relevant to the correspondent parties of  the sale contract for individual tourist services (seller, stay etc)…

ORGANIZZAZIONE TECNICA:
GOINSICILY – CATANIA
Sicily Action Srl
Via Roma, 114
95037, San Giovanni La Punta (CT)
Tel. +39 0958998743
VAT: IT05304190878
REA: CT-357256
E-Mail: [email protected]

Comunicazione obbligatoria ai sensi
dell’art. 16 della legge 03/08/98 n. 269:
La legge Italiana punisce con la pena della reclusione i reati inerenti alla prostituzione e alla pornografia minorile anche se gli stessi vengono commessi all’estero.[:it]

CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO DI VENDITA PACCHETTI TURISTICI

1. Legislazione Vigente e Norme Applicabili

Ai sensi della direttiva (UE) 2015/2302 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 25 novembre 2015, recepita con Decreto Legislativo n.62 del 21 Maggio 2018 relativa ai pacchetti turistici e ai servizi turistici collegati, che modifica il regolamento (CE) n. 2006/2004 e la direttiva 2011/83/UE del Parlamento europeo e del Consiglio e che abroga la direttiva 90/314/CEE del Consiglio. La Direttiva (UE) 2015/2302, così come recepita nella legislazione italiana, è reperibile al seguente collegamento ipertestuale: http://www.gazzettaufficiale.it/eli/id/2018/06/06/18G00086/sg

Il contratto di compravendita di pacchetto turistico, sia che i servizi o le prestazioni ad esso relativi debbano esser forniti in territorio nazionale ovvero all’estero, è  disciplinato dal “Codice del Turismo” (D.lgs. 23.5.2011 n. 79 – Allegato I, artt. 32 – 51) e, se ed in quanto applicabili,  dalla L. 27/12/1977 n. 1084 (Ratifica ed esecuzione della Convenzione Internazionale relativa al contratto di viaggio (CCV) firmata a Bruxelles il 23.4.1970) e dal D.Lgs. 6.9.2005 n. 2006 (“Codice del Consumo”).
Il contratto è altresì regolato dalle presenti Condizioni Generali, dalle clausole riportate nel catalogo, nell’opuscolo informativo e nella documentazione di viaggio consegnata al cliente.
La descrizione del pacchetto turistico oggetto del contratto è contenuta sul sito e nell’opuscolo informativo.

2. DEFINIZIONI
Ai fini del presente contratto si intende per:
• organizzatore di viaggio: il soggetto che si obbliga, in nome proprio e verso corrispettivo forfetario, a procurare a terzi pacchetti turistici, realizzando la combinazione degli elementi di cui all’art. 34 D.Lgs. 79/2011, o offrendo al turista, anche tramite un sistema di comunicazione a distanza, la possibilità di realizzare autonomamente ed acquistare tale combinazione;
• intermediario: il soggetto che, anche non professionalmente e senza scopo di lucro, vende, o si obbliga a procurare a terzi pacchetti turistici realizzati ai sensi dell’ articolo 34 D.Lgs. 79/2011 verso un corrispettivo forfetario o singoli servizi turistici disaggregati;
• turista: l’acquirente, il cessionario di un pacchetto turistico o qualunque persona anche da nominare, purché soddisfi tutte le condizioni richieste per la fruizione del servizio, per conto della quale il contraente principale si impegna ad acquistare senza remunerazione un pacchetto turistico.
L’organizzatore può vendere pacchetti turistici direttamente o tramite un venditore o tramite un intermediario.

3. ORGANIZZATORE DI VIAGGIO
Il pacchetto turistico oggetto del contratto è organizzato da SICILY ACTION SRL (d’ora in avanti anche semplicemente “organizzatore”), con sede in SAN GIOVANNI LA PUNTA CT, via Roma 114 – autorizzata con Autorizzazione Regione Siciliana rilasciata il 16 Dicembre DDS 3451S7 è coperta da polizza assicurativa per la responsabilità civile e professionale multirischi n. 78898681 stipulata con la compagnia di assicurazioni Allianz .
Il presente catalogo è valido dal 1 Gennaio al 31 Dicembre. L’organizzatore si riserva comunque di modificarlo in relazione a mutamenti delle circostanze di fatto o a modifiche normative.

4.  NOZIONE DI PACCHETTO TURISTICO
Ai sensi dell’art. 34 D.Lgs. 79/2011, i pacchetti turistici hanno per oggetto i viaggi, le vacanze, i circuiti tutto compreso, le crociere turistiche, risultanti dalla combinazione, da chiunque ed in qualunque modo realizzata, di almeno due degli elementi di seguito indicati, venduti od offerti in vendita ad un prezzo forfetario:  a)  trasporto; b)  alloggio; c)  servizi turistici non accessori al trasporto o all’alloggio, che costituiscano, per la soddisfazione delle esigenze ricreative del turista, parte significativa del pacchetto turistico.

5. CONTRATTO DI VENDITA DI PACCHETTO TURISTICO
Il turista ha diritto di ricevere copia del contratto di vendita di pacchetto turistico, redatto in forma scritta, sottoscritto dall’organizzatore o venditore. Il contratto contiene i seguenti elementi:
a)  destinazione, durata, data d’inizio e conclusione, qualora sia previsto un soggiorno frazionato, durata del medesimo con relative date di inizio e fine;
b)  nome, indirizzo, numero di telefono ed estremi dell’autorizzazione all’esercizio dell’organizzatore o dell’intermediario che sottoscrive il contratto;
c)  prezzo del pacchetto turistico, modalità della sua revisione, diritti e tasse sui servizi di atterraggio, sbarco ed imbarco nei porti ed aeroporti e gli altri oneri posti a carico del turista;
d)  importo, comunque non superiore al venticinque per cento del prezzo, da versarsi all’atto della prenotazione, nonché il termine per il pagamento del saldo; il suddetto importo è versato a titolo di caparra ma gli effetti di cui all’articolo 1385 del codice civile non si producono qualora il recesso dipenda da fatto sopraggiunto non imputabile, ovvero sia giustificato dal grave inadempimento della controparte;
e)  estremi della copertura assicurativa obbligatoria e delle ulteriori polizze convenute con il turista;
f)  mezzi, caratteristiche e tipologie di trasporto, data, ora, luogo della partenza e del ritorno, tipo di posto assegnato;
g)  ove il pacchetto turistico includa il trasporto aereo, il nome del vettore e la sua eventuale non conformità alla regolamentazione dell’Unione europea;
h)  ove il pacchetto turistico includa la sistemazione in albergo, l’ubicazione, la categoria turistica, il livello, l’eventuale idoneità all’accoglienza di persone disabili, nonché le principali caratteristiche, la conformità alla regolamentazione dello Stato membro ospitante, i pasti forniti;
i)  itinerario, visite, escursioni o altri servizi inclusi nel pacchetto turistico, ivi compresa la presenza di accompagnatori e guide turistiche;
l)  termine entro cui il turista deve essere informato dell’annullamento del viaggio per la mancata adesione del numero minimo dei partecipanti eventualmente previsto;
m)  accordi specifici sulle modalità del viaggio espressamente convenuti tra l’organizzatore o l’intermediario e il turista al momento della prenotazione;
n)  eventuali spese poste a carico del turista per la cessione del contratto ad un terzo;
o)  termine entro il quale il turista deve presentare reclamo per l’inadempimento o l’inesatta esecuzione del contratto;
p)  termine entro il quale il turista deve comunicare la propria scelta in relazione alle modifiche delle condizioni contrattuali di cui all’art. 41 D.Lgs. 79/2011.
Il contratto è documento il cui possesso è indispensabile per accedere eventualmente al Fondo di Garanzia di cui all’art. 21 delle presenti Condizioni Generali di Contratto.

6. INFORMAZIONI OBBLIGATORIE – SCHEDA TECNICA.

L’organizzatore ha l’obbligo di realizzare una scheda tecnica, in catalogo o nel programma fuori catalogo, anche su supporto elettronico o per via telematica, riportante obbligatoriamente i seguenti elementi:
• estremi dell’autorizzazione amministrativa dell’organizzatore;
• estremi della polizza assicurativa responsabilità civile;
• periodo di validità del catalogo o programma fuori catalogo o viaggio su misura;
• modalità e condizioni di sostituzione e cessione del contratto (art. 39 del Codice del Turismo);
• cambio di riferimento ai fini degli adeguamenti valutari, giorno o valore (art.40 del Codice del Turismo)
L’organizzatore inoltre informerà il/i turista/i circa l’identità del/dei vettore/i effettivo/i nei tempi e con le modalità previsti dal Reg. CE  2011/2005.
L’organizzatore fornirà al turista le informazioni di cui all’art. 37 del Codice del Turismo.
Quando il contratto è stipulato nell’imminenza della partenza, le indicazioni di cui all’art. 37. co. I del Codice del Turismo saranno fornite contestualmente alla stipula del contratto.
Ai sensi dell’art.32, comma 2, del Codice del Turismo, nel caso di contratti conclusi a distanza o al di fuori dei locali commerciali, l’organizzatore si riserva di comunicare per iscritto l’inesistenza del diritto di recesso previsto dagli artt. 64 e ss. del D.Lgs. 206/2005 (Codice del Consumo).

7. OPUSCOLO INFORMATIVO
L’organizzatore consegnerà al turista l’opuscolo informativo relativo al pacchetto di viaggio contenente:
a)  la destinazione, il mezzo, il tipo, la categoria di trasporto utilizzato;
b)  la sistemazione in albergo o altro tipo di alloggio, l’esatta ubicazione con particolare riguardo alla distanza dalle principali attrazioni turistiche del luogo, la categoria o il livello e le caratteristiche principali con particolare riguardo agli standard qualitativi offerti, la sua approvazione e classificazione dello Stato ospitante;
c)  i pasti forniti;
d)  l’itinerario;
e)  le informazioni di carattere generale applicabili al cittadino di uno Stato membro dell’Unione europea in materia di passaporto e visto con indicazione dei termini per il rilascio, nonché gli obblighi sanitari e le relative formalità da assolvere per l’effettuazione del viaggio e del soggiorno;
f)  l’importo o la percentuale di prezzo da versare come acconto e le scadenze per il versamento del saldo;
g)  l’indicazione del numero minimo di partecipanti eventualmente necessario per l’effettuazione del viaggio tutto compreso e del termine entro il quale il turista deve essere informato dell’annullamento del pacchetto turistico;
h)  i termini, le modalità, il soggetto nei cui riguardi si esercita il diritto di recesso ai sensi degli articoli da 64 a 67 del decreto legislativo 6 settembre 2005, n. 206, nel caso di contratto negoziato fuori dei locali commerciali o a distanza;
i)  gli estremi della copertura assicurativa obbligatoria, delle eventuali polizze assicurative facoltative a copertura delle spese sostenute dal turista per l’annullamento del contratto o per il rimpatrio in caso di incidente o malattia, nonché delle eventuali ulteriori polizze assicurative sottoscritte dal turista in relazione al contratto.
Le informazioni contenute nell’opuscolo vincolano l’organizzatore e l’intermediario in relazione alle rispettive responsabilità, a meno che le modifiche delle condizioni ivi indicate non siano comunicate per iscritto al turista prima della stipulazione del contratto o vengano concordate dai contraenti, mediante uno specifico accordo scritto, successivamente alla stipulazione.
Sono parificati all’opuscolo le informazioni ed i materiali illustrativi divulgati su supporto elettronico o per via telematica.

8. PRENOTAZIONI
Le prenotazioni si ricevono presso la sede della società organizzatrice in via Roma 114, San Giovanni La Punta, CT. Tel. +39 0958998743 Fax +390958880193 e-mail: [email protected], [email protected], [email protected], [email protected]
La domanda di prenotazione dovrà essere redatta su apposito modulo, se del caso elettronico, compilato in ogni sua parte, sottoscritto dal cliente ed inviato anche via e-mail, o via fax.
L’accettazione delle prenotazioni si intende perfezionata, con conseguente conclusione del contratto, solo nel momento in cui l’organizzatore invierà conferma, anche a mezzo sistema telematico, al cliente eventualmente presso l’agenzia di viaggi venditrice.
Le indicazioni relative al pacchetto turistico non contenute nei documenti contrattuali, nel catalogo ovvero in altri mezzi di comunicazione scritta, saranno fornite dall’organizzatore in regolare adempimento degli obblighi previsti a proprio carico in tempo utile prima dell’inizio del viaggio.
L’accettazione delle prenotazioni da parte dell’organizzatore e’ subordinata alla disponibilità di posti.
L’organizzatore si riserva il diritto di non effettuare il viaggio qualora non venga raggiunto il numero minimo di partecipanti eventualmente indicato nel catalogo, informandone il viaggiatore in forma scritta con almeno venti giorni di preavviso rispetto alla data prevista di inizio del viaggio.

9. PAGAMENTI
In mancanza di diverse disposizioni contenute nelle condizioni particolari disciplinanti i singoli pacchetti turistici, all’atto della prenotazione dovrà essere versato, a titolo di acconto, il 25% del prezzo del pacchetto turistico; il saldo dovrà essere versato almeno 7 giorni prima della partenza, oppure in concomitanza con la prenotazione, se questa è effettuata nei 20 giorni antecedenti la partenza.
Il mancato pagamento del saldo del prezzo del pacchetto turistico entro il termine stabilito costituisce una clausola risolutiva espressa con la conseguenza che l’organizzatore avrà diritto, per ciò solo, di ritenere automaticamente risolto il contratto e richiedere al Turista la corresponsione di una penale pari al 100 % del prezzo del pacchetto.

10.  PREZZO
I prezzi dei pacchetti turistici pubblicati sul catalogo sono espressi in Euro e sono stati calcolati in base alle tariffe ed ai costi alberghieri in vigore nel mese di Ottobre, secondo i contratti stipulati con i vettori e i fornitori dall’organizzatore.
Il prezzo del pacchetto turistico è determinato nel contratto, con riferimento a quanto indicato in catalogo o nell’opuscolo informativo ed agli eventuali aggiornamenti degli stessi successivamente intervenuti.
La revisione del prezzo di vendita del pacchetto turistico convenuto dalle parti è ammessa fino a 20 giorni prima del viaggio, in conseguenza della variazione del costo del trasporto, del carburante, dei diritti e delle tasse quali quelle di atterraggio, di sbarco o imbarco nei porti o negli aeroporti, del tasso di cambio applicato.
Per tali variazioni si farà riferimento al corso dei cambi ed ai costi di cui sopra in vigore alla data di conclusione del contratto.
La revisione al rialzo non può in ogni caso essere superiore al 10% del prezzo nel suo originario ammontare.
Quando l’aumento del prezzo superasse la percentuale di cui al comma precedente, ciascuna parte potrà recedere dal contratto, previo rimborso delle somme già versate alla controparte.
Il prezzo non potrà in ogni caso essere aumentato nei venti giorni che precedono la partenza.

11.  MODIFICA O ANNULLAMENTO DEL PACCHETTO TURISTICO PRIMA DELLA PARTENZA
Prima della partenza l’organizzatore che abbia necessità di modificare in modo significativo uno o più elementi del contratto, ne darà immediato avviso in forma scritta al turista, indicando il tipo di modifica e la variazione del prezzo che ne consegue.
Ove non accetti la proposta di modifica di cui al paragrafo che precede, il turista potrà recedere, senza pagamento di penali, ed avrà diritto a quanto previsto nell’articolo 42 D.Lgs. 79/2011.
Il turista comunicherà la propria scelta all’organizzatore o all’intermediario, per iscritto, entro due giorni lavorativi dal momento in cui ha ricevuto l’avviso indicato al comma 2.
Analogamente il turista potrà esercitare i diritti di cui sopra anche per il caso di annullamento del contratto che dipenda dal mancato raggiungimento del numero minimo di partecipanti previsto dal catalogo o dal programma fuori catalogo, ovvero sia dovuto a caso fortuito o forza maggiore riferibili al pacchetto acquistato.
Dopo la partenza, quando una parte essenziale dei servizi previsti dal contratto non possa essere effettuata, l’organizzatore predisporrà adeguate soluzioni alternative per la prosecuzione del viaggio programmato non comportanti oneri di qualsiasi tipo a carico del turista o, in alternativa, rimborserà quest’ultimo nei limiti della differenza tra le prestazioni originariamente previste e quelle effettuate, salvo il risarcimento del danno che il turista dimostri di aver subito.

12.   RECESSO DEL TURISTA
Il turista potrà recedere dal contratto, senza addebito di penali, nelle seguenti ipotesi:
• aumento del prezzo di cui al precedente art. 10 in misura eccedente il 10%;
• modifica in modo significativo di uno o più elementi del contratto oggettivamente configurabili come fondamentali ai fini della fruizione del pacchetto turistico complessivamente considerato e proposta dall’organizzatore dopo la conclusione del contratto stesso ma prima della partenza e non accettata dal Turista.
Nei casi di cui sopra, il Turista ha alternativamente diritto:
• ad usufruire di un pacchetto turistico alternativo, senza supplemento di prezzo o con la restituzione dell’eccedenza di prezzo, qualora il secondo pacchetto turistico abbia valore inferiore al primo;
• alla restituzione della sola parte di prezzo già corrisposta. Tale restituzione verrà effettuata entro sette giorni lavorativi dal momento del ricevimento della richiesta di rimborso.
Il Turista dovrà dare comunicazione della propria decisione (di accettare la modifica o di recedere) entro e non oltre due giorni lavorativi dal momento in cui ha ricevuto l’avviso di aumento o di modifica. In difetto di espressa comunicazione entro il termine suddetto, la proposta formulata dall’organizzatore si intende accettata.
Nessun risarcimento sarà invece dovuto quando la cancellazione del pacchetto turistico dipenda dal mancato raggiungimento del numero minimo di partecipanti eventualmente richiesto ed il turista sia stato informato in forma scritta almeno venti giorni prima della data prevista per la partenza, oppure da causa di forza maggiore, escluso in ogni caso l’eccesso di prenotazioni.
Al turista che receda dal contratto  prima della partenza al di fuori delle ipotesi disciplinate dalle presenti condizioni generali e dal D.Lgs. 79/2011, in mancanza di diverse condizioni particolari stabilite nell’offerta presentata o inviata via e-mail, saranno addebitati – indipendentemente dal pagamento degli acconti già versati – il costo individuale di gestione della pratica, l’eventuale corrispettivo di coperture assicurative già richieste al momento di conclusione del contratto o per altri servizi già resi e le penali calcolate con le seguenti percentuali della quota di partecipazione, determinate in relazione al giorno, antecedente l’inizio del viaggio, in cui è avvenuta la comunicazione del recesso (con esclusione del giorno del recesso, la cui comunicazione dovrà pervenire in un giorno lavorativo utile antecedente quello di inizio del viaggio:
• da 59 a 31 gg.: 10% per tutti i viaggi e soggiorni;
• da 30 a 21 gg.: 25% per tutti i viaggi e soggiorni;
• da 20 ad 8 gg.: 50% per tutti i viaggi e soggiorni;
• da 7 ad 4 gg.: 75% per tutti i viaggi e soggiorni;
• da 3 a 0 gg.: 100% per tutti i viaggi e soggiorni.

Nessun rimborso verrà accordato a chi non si presentasse alla partenza ovvero rinunciasse durante lo svolgimento del viaggio. Così pure nessun rimborso sarà dovuto a chi non potesse effettuare il viaggio perchè sprovvisto dei documenti o dei titoli di viaggio.
Nel caso di gruppi precostituiti, le penali verranno concordate di volta in volta alla firma del contratto

13. MODIFICHE RICHIESTE DAL CLIENTE
Le modifiche richieste dal cliente a prenotazione già effettuata non impegnano l’organizzatore, che potrà decidere a sua discrezione se accettarle o meno. In ogni caso la richiesta di modifica comporterà per il cliente l’addebito di una quota fissa non inferiore ad Euro 20 per pratica per modifiche relative a: località di partenza, trattamento alberghiero, complesso alberghiero, diminuzione durata soggiorno, noleggi servizi vari, data partenza.

14.  SOSTITUZIONI – CESSIONE DEL CONTRATTO
Il turista può sostituire a sé un terzo che soddisfi tutte le condizioni per la fruizione del servizio, nei rapporti derivanti dal contratto, ove comunichi per iscritto all’organizzatore o all’intermediario, entro e non oltre quattro giorni lavorativi prima della partenza, di trovarsi nell’impossibilità di usufruire del pacchetto turistico e le generalità del cessionario.
Il cedente ed il cessionario sono solidamente obbligati nei confronti dell’organizzatore o dell’intermediario al pagamento del prezzo e delle spese ulteriori eventualmente derivanti dalla cessione.
La cessione sarà possibile solo a condizione che il cedente ovvero il cessionario rimborsino all’organizzatore tutte le spese aggiunti ve sostenute per procedere alla sostituzione, nella misura quantificata prima della cessione stessa.
Il cessionario dovrà soddisfare tutte le condizioni per la fruizione del servizio ed in particolare possedere i requisiti relativi al passaporto, ai visti, ai certificati sanitari, e sempre che i servizi previsti dal contratto ovvero quelli offerti in sostituzione possano essere erogati a seguito della sostituzione.
Ulteriori eventuali modalità e condizioni di sostituzione potranno essere indicate nell’opuscolo informativo.

15. OBBLIGHI DEI TURISTI
Nel corso delle trattative, e comunque prima della conclusione del contratto, ai cittadini italiani sono fornite per iscritto le informazioni di carattere generale – aggiornate alla data di stampa del catalogo – relative agli obblighi sanitari e alla documentazione necessaria per l’espatrio, in conformità a quanto previsto dal D.Lgs. 79/2011.
I cittadini stranieri reperiranno le corrispondenti informazioni attraverso le loro rappresentanze diplomati che presenti in Italia e/o i rispettivi canali informativi governativi ufficiali.
In ogni caso i turisti dovranno provvedere, prima della partenza, a verificarne l’aggiornamento presso le competenti autorità (per i cittadini italiani le locali Questure ovvero il Ministero degli Affari Esteri tramite il sito www.viaggiaresicuri.it ovvero la Centrale Operativa Telefonica al numero +39.06.491115) adeguandovisi prima del viaggio.
In assenza di tale verifica, nessuna responsabilità per la mancata partenza di uno o più turisti, anche in relazione alla mancanza ovvero alla irregolarità dei documenti necessari per l’espatrio, potrà essere imputata al venditore o all’organizzatore. I turisti dovranno informare il venditore e l’organizzatore, sotto la propria responsabilità anche in ordine all’esattezza e veridicità delle informazioni e dei dati forniti, della propria cittadinanza e, al momento della partenza, dovranno accertarsi definitivamente di essere muniti dei certificati di vaccinazione, del passaporto individuale e di ogni altro documento valido per tutti i Paesi toccati dall’itinerario, nonché dei visti di soggiorno, di transito e dei certificati sanitari ovvero delle assicurazioni o polizze sanitarie che fossero eventualmente richiesti.
Inoltre, al fine di valutare la situazione sanitaria e di sicurezza dei Paesi di destinazione e, dunque, l’utilizzabilità oggettiva dei servizi acquistati o da acquistare, il turista reperirà (facendo uso delle fonti informative indicate sopra) le informazioni ufficiali di carattere generale presso il Ministero degli Affari Esteri che indica espressamente se le desti nazioni sono o meno assoggettate a formale sconsiglio. I turisti dovranno inoltre attenersi all’osservanza della regole di normale prudenza e diligenza ed a quelle specifiche in vigore nei paesi desti nazione del viaggio, a tutte le informazioni fornite loro dall’organizzatore, nonché ai regolamenti alle disposizioni amministrative o legislative riguardanti il pacchetto turistico.
I turisti saranno chiamati a rispondere di tutti i danni che l’organizzatore e/o il venditore dovessero subire anche a causa del mancato rispetto degli obblighi sopra indicati.
Il turista è inoltre tenuto a fornire all’organizzatore tutti i documenti, le informazioni e gli elementi in suo possesso utili per l’esercizio del diritto di surroga di quest’ultimo nei confronti dei terzi responsabili del danno (art. 48 D.Lgs. 79/2011) ed è responsabile verso l’organizzatore del pregiudizio arrecato al diritto di surrogazione.
Il turista comunicherà altresì per iscritto all’organizzatore, all’atto della prenotazione, le particolari richieste personali che potranno formare oggetto di accordi specifici sulle modalità del viaggio, sempre che ne risulti possibile l’attuazione. Il turista è sempre tenuto ad informare il Venditore e l’Organizzatore di eventuali sue esigenze o condizioni particolari (gravidanza, intolleranze alimentari, disabilità, ecc…) e a specificare esplicitamente la richiesta di relativi servizi personalizzati.

16. CLASSIFICAZIONE ALBERGHIERA
La classificazione ufficiale delle strutture alberghiere viene fornita in catalogo od in altro materiale informativo soltanto in base alle espresse formali indicazioni delle competenti autorità del luogo in cui il servizio è erogato. In assenza di classificazioni ufficiali riconosciute dalle competenti Pubbliche Autorità cui il servizio si riferisce, l’organizzatore si riserva la facoltà di fornire in catalogo o depliant una propria descrizione della struttura ricettiva, tale da permettere una valutazione e conseguente accettazione della stessa da parte del turista.

17. REGIME DI RESPONSABILITA’
Fermi restando i diritti del turista per i casi di recesso o annullamento del servizio ai sensi dell’art. 42 D.Lgs. 79/2011, in caso di mancato o inesatto adempimento delle obbligazioni assunte con la vendita del pacchetto turistico, l’organizzatore e l’intermediario sono tenuti al risarcimento del danno, secondo le rispettive responsabilità. Si considerano inesatto adempimento le difformità degli standard qualitativi del servizio promessi o pubblicizzati.
L’organizzatore o l’intermediario che si avvale di altri prestatori di servizi è comunque tenuto a risarcire il danno sofferto dal turista, salvo il diritto di rivalersi nei loro confronti.
Il danno derivante alla persona dall’inadempimento o dall’inesatta esecuzione delle prestazioni che formano oggetto del pacchetto turistico è risarcibile secondo le norme stabilite dalle convenzioni internazionali, di cui sono parte l’Italia o l’Unione europea, che disciplinano le singole prestazioni che formano oggetto del pacchetto turistico, così come recepite nell’ordinamento italiano.
Il diritto al risarcimento del danno si prescrive in tre anni dalla data del rientro del turista nel luogo di partenza, salvo il termine di diciotto o dodici mesi per quanto attiene all’inadempimento di prestazioni di trasporto comprese nel pacchetto turistico per le quali si applica l’articolo 2951 del codice civile.
Per i danni diverso dal danno alla persona, derivante dall’inadempimento o dall’inesatta esecuzione delle prestazioni che formano oggetto del pacchetto turistico, l’organizzatore sarà tenuto al loro risarcimento, ove ne sia accertata la responsabilità, in misura comunque non eccedente al minimo previsto dalle convenzioni internazionali che disciplinano le prestazioni che formano oggetto del pacchetto turistico e dagli articoli 1783 e 1784 del codice civile.
L’organizzatore e l’intermediario sono esonerati dalla responsabilità di cui ai commi che precedono quando la mancata o inesatta esecuzione del contratto sia imputabile al turista o sia dipesa dal fatto di un terzo a carattere imprevedibile o inevitabile, ovvero da un caso fortuito o di forza maggiore.
L’organizzatore o l’intermediario appresteranno con sollecitudine ogni rimedio utile al soccorso del turista al fine di consentirgli la prosecuzione del viaggio, salvo in ogni caso il diritto al risarcimento del danno nel caso in cui l’inesatto adempimento del contratto sia a questo ultimo imputabile.

18.   RECLAMI
Ogni mancanza nell’esecuzione del contratto deve essere contestata dal turista, mediante tempestiva presentazione di reclamo scritto, affinché l’organizzatore, il suo rappresentante locale o l’accompagnatore vi pongano tempestivamente rimedio.
Il turista può altresì sporgere reclamo mediante l’invio di raccomandata o di altri mezzi che garantiscono la prova dell’avvenuto ricevimento, all’organizzatore o all’intermediario, entro dieci giorni lavorativi dalla data di rientro nel luogo di partenza.
19. ASSICURAZIONE CONTRO LE SPESE DI ANNULLAMENTO E DI RIMPATRIO – ASSICURAZIONI VARIE
Fermo l’obbligo per l’organizzatore e l’intermediario di stipulare idonea polizza RC ai sensi dell’art. 50 D.Lgs. 79/2011 e successive, è facoltà del turista stipulare polizze assicurative che, per i viaggi all’estero, garantiscano il rientro immediato del turista a causa di emergenze imputabili o meno al comportamento dell’organizzatore o dell’intermediario, e che assicurino al turista assistenza anche di tipo economico. Tali polizze possono altresì garantire, nei casi di insolvenza o fallimento dell’intermediario o dell’organizzatore, il rimborso del prezzo versato per l’acquisto del pacchetto turistico. Qualora le spese per l’assistenza e per il rimpatrio siano sostenute o anticipate dall’amministrazione pubblica competente, l’assicuratore è tenuto ad effettuare il rimborso direttamente nei suoi confronti.
Si fa presente che in ogni caso, il Ministero degli affari esteri può chiedere agli interessati il rimborso, totale o parziale, delle spese sostenute per il soccorso e il rimpatrio delle persone che, all’estero, si siano esposte deliberatamente, salvi giustificati motivi correlati all’esercizio di attività professionali, a rischi che avrebbero potuto conoscere con l’uso della normale diligenza.
E’ fatta salva la facoltà per il turista di stipulare al momento della prenotazione anche altre polizze assicurative di assistenza, ad esempio per le spese derivanti dall’annullamento del pacchetto, infortuni e bagagli ovvero per l’assistenza sanitaria.

20.  FONDO DI GARANZIA
Presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per lo sviluppo e la competitività del turismo opera il fondo nazionale di garanzia, per consentire, in caso di insolvenza o di fallimento del venditore o dell’organizzatore, il rimborso del prezzo versato ed il rimpatrio del turista nel caso di viaggi all’estero, nonché per fornire una immediata disponibilità economica in caso di rientro forzato di turisti da Paesi extracomunitari in occasione di emergenze, imputabili o meno al comportamento dell’organizzatore.
Le istanze di rimborso al fondo non sono soggette ad alcun termine di decadenza, fatta salva comunque la prescrizione del diritto al rimborso.
Il fondo potrà avvalersi del diritto di rivalsa nei confronti del soggetto inadempiente.

21.  TUTELA DELLA PRIVACY
Il turista autorizza l’organizzatore all’utilizzo ed alla comunicazione a terzi dei suoi dati personali in relazione ad adempimenti connessi con il presente contratto (D.Lgs. 196/2003).

22.  LEGGE APPLICABILE – FORO COMPETENTE
Il pacchetto turistico ed il contratto di viaggio sono disciplinati dalla legge italiana.
Qualunque controversia dovesse insorgere tra le Parti in merito alla validità, formazione, esecuzione, adempimento o risoluzione del presente Contratto, sarà devoluta in via esclusiva ed inderogabile alla competenza territoriale del Foro di Catania.
ADDENDUM ALLE CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO DI VENDITA DI SINGOLI SERVIZI TURISTICI
A) Disposizioni normative
I contratti aventi ad oggetto l’offerta del solo servizio di trasporto, ovvero di soggiorno, ovvero di qualunque altro separato servizio turistico, non potendosi configurare come fattispecie negoziale di organizzazione di viaggio ovvero di pacchetto turistico, sono disciplinati dalle seguenti disposizioni della CCV: art. 1, n. 3 e n. 6; artt . da 17 a 23; artt . da 24 a 31, per quanto concerne le previsioni diverse da quelle relative al contratto di organizzazione nonché dalle altre pattuizioni specificamente riferite alla vendita del singolo servizio oggetto di contratto.
B) Condizioni di contratto.
A tali contratti sono applicabili le seguenti clausole delle condizioni generali di contratto di vendita di pacchetti turistici sopra riportate: art. 8 comma 1 (Prenotazioni); art. 9 (Pagamenti);  art. 15 (Obblighi dei turisti); art. 19 (Assicurazioni per annullamento e rimpatrio).  L’applicazione di dette clausole non comporta nè la configurazione dei relativi contratti come fattispecie di pacchetto turistico, nè l’applicazione alle stesse delle disposizioni del Codice del turismo. I riferimenti alle citate clausole e la terminologia in esse utilizzata vanno pertanto intesi con riferimento alle corrispondenti figure del contratto di vendita di singoli servizi turistici (venditore, soggiorno ecc.)

ORGANIZZAZIONE TECNICA:
GOINSICILY – CATANIA
Sicily Action Srl
Via Roma, 114
95037, San Giovanni La Punta (CT)
Tel. +39 0958998743
VAT: IT05304190878
REA: CT-357256
E-Mail: [email protected]

Comunicazione obbligatoria ai sensi
dell’art. 16 della legge 03/08/98 n. 269:
La legge Italiana punisce con la pena della reclusione i reati inerenti alla prostituzione e alla pornografia minorile anche se gli stessi vengono commessi all’estero.[:de]

Geschäftsbedingungen und Betriebsvorschriften

1. Geltenden Rechtsvorschriften

Der gemäß der Richtlinie (EU) 2015/2302 des Europäischen Parlaments und des Rates vom 25. November 2015 über Pauschalreisen und verbundene Reiseleistungen, zur Änderung der Verordnung (EG) Nr. 2006/2004 und der Richtlinie 2011/83/EU des Europäischen Parlaments und des Rates sowie zur Aufhebung der Richtlinie 90/314/EWG des Rates. Die europäische Richtlinie 2015/2302 wurde in Italien mit Gesetzesdekrets Nr. 62 vom 21 Mai 2018. Richtlinie (EU) 2015/2302 link: https://eur-lex.europa.eu/legal-content/DE/TXT/HTML/?uri=CELEX:32015L2302&from=EN 

 

[:]