Info & Booking +39 095 89 97 140

Isole Eolie

Isole Eolie – Le Sette Sorelle (Patrimonio U.N.ES.C.O.)

Eolo re dei venti governa questo arcipelago che si stende a Nord della Sicilia nel Mar Tirreno. Formato da sette isole (le “sette sorelle”): Lipari, Vulcano, Panarea, Stromboli, Salina, Alicudi e Filicudi, offre una grande varietà di paesaggi e bellezze naturalistiche, tradizioni locali legate alla pesca e all’agricoltura, nonché interessanti itinerari scientifici.  Tutte di origine vulcanica, sono state dichiarate Patrimonio UNESCO nel 2002 per l’estrema importanza che rivestono per l’indagine e la ricerca vulcanologica a livello mondiale.  A Vulcano, dove l’ultima eruzione è stata nel XIX secolo, si può fare una passeggiata attorno al cratere fumante, immergersi nella pozza di fanghi all’aperto e nelle vicine acque sulfuree naturali in riva alla spiaggia o dalle ”sabbie nere”, a ponente dell’isola, ammirare i bellissimi tramonti. Lipari, nota per l’ossidiana che commercializzò già nel paleolitico e la bianca pomice che rende le acque chiare e cristalline, fino a poco tempo fa esportata in tutto il mondo, ha una storia ricchissima che racconta in parte il suo museo archeologico, tra i più belli d’Italia, sito all’interno delle mura del “Castello”; è la più estesa e la sua vocazione agricola le permette di produrre raro vino “Malvasia”. Salina è nota per essere la più verde e l’affascinante zona di Pollara ha ospitato le riprese del film “Il postino” capolavoro di Massimo Troisi, sulle orme di registi come Rossellini (“Stromboli”), Cuperle (“Vulcano”) e dei fratelli Taviani (“Kaos”) che resero noto questo arcipelago. L’isola di Stromboli tutta nera, cono vulcanico che emerge dal mare e sbuffa fontane di lava a cadenza regolare, con la sua “cattedrale”  Strombolicchio e Ginostra con suo porto, il più piccolo al mondo, è unica.  Panarea con la sua chiesetta Bianca dedicata a San Pietro e Baia Calajunco che ci riporta al periodo neolitico  è altrettanto bella. Filicudi, sede  distaccata del museo archeologico di Lipari, è perfetta per attività subacquee alla scoperta dei ricchi fondali, ma sull’isola si trovano anche testimonianze archeologiche. Alicudi, quasi perfettamente sferica, con il suo porticciolo e la sua unica via d’accesso verso monte a dorso d’asino, riporta a tempi lontani, offrendo una profonda quiete. Tutte bellissime e diverse tra loro, “le sette sorelle” regalano momenti indimenticabili in un panorama mediterraneo senza eguali.